La Rivista

Nata nella primavera del 2014, Diritto Civile Contemporaneo (DCC) è una rivista trimestrale online ad accesso libero e senza scopo di lucro.

A dicembre 2016 DCC ha raggiunto una media di 2.000/3.000 contatti unici giornalieri, 45.000 contatti unici al mese e più di 2000 iscritti alla NEWSLETTER.

“Diritto Civile Contemporaneo” è stato classificato dal centro ISSN del CNR come “Periodico con finalità scientifiche” e ciò consente l’inserimento del PDF contenente la nota di commento nell’archivio CINECA del MIUR.

Nel dicembre 2016 DCC ha chiesto il riconoscimento di “scientificità” all’ANVUR, condizione per la spendita dei contributi nelle procedure ASN

I contributi vengono accettati dalla direzione su parere di almeno due componenti del Comitato scientifico così come previsto dal Codice etico della rivista.

La Rivista pubblica esclusivamente decisioni giurisprudenziali di particolare interesse per il civilista, affiancate da Note di commento leggere nello stile ma solide nell’impianto teorico, ovvero da mere sintesi redazionali.

E’ possibile iscriversi alla NEWSLETTER in pochi secondi, inserendo il proprio indirizzo mail nell’apposito form che si trova in homepage e cliccando sulla mail di conferma.

La rivista è indicizzata in DOAJ (Directory of Open Access Journals), la principale e più accreditata banca dati di riviste scientifiche open access. L’indicizzazione assicura maggiore visibilità internazionale ai contributi pubblicati.

La rivista consiglia agli autori l’inserimento della nota in PDF su academia.edu

Le note di commento non devono superare i 25.000 caratteri o 4.000 parole, con riferimenti bibliografici e giurisprudenziali essenziali e nel corpo del testo

Gli autori mantengono il diritto sui propri lavori, cedendo in via non esclusiva alla rivista il diritto di pubblicazione. I manoscritti vengono pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale CC BY-NC

I contributi pubblicati nella rivista possono così essere citati:

Autore, Titolo, in Dir. civ. cont., giorno mese anno

Ad esempio:

L. Balestra, Esercizio dell’attività di impresa in forma societaria e disciplina di cui all’art. 230-bis c.c.: sull’asserita incompatibilità, in Dir. civ. cont. 7 gennaio 2015

A. D’Adda, Il giudice nazionale può rideterminare il contenuto della clausola abusiva essenziale applicando una disposizione di diritto nazionale di natura suppletiva, in Dir. civ. cont. 25 giugno 2014.