La Cassazione sull’efficacia probatoria della quietanza

Cass. 12 novembre 2015 n. 23128 Rel. Migliucci afferma che la quietanza non può avere valere confessorio ex art. 2732 c.c. anche nei confonti di chi non la ha sottoscritta, nel caso di specie la moglie del promittente venditore che sia stata convenuta in giudizio ex art. 2932 c.c.

Conseguentemente, viene cassata la decisione della Corte di appello di Venezia che, confermando la decisione di primo grado, aveva ritenuto opponibile la quietanza non disconosciuta dal marito anche alla ricorrente.

In dottrina cfr. GRANELLI, Quietanza, in Digesto civ., XVI, Torino, 1997, 167