Acquisizione sanante: l’indennizzo ex art. 42-bis è da fatto lecito e la giurisdizione è del giudice ordinario

Il Consiglio di Stato con sentenza 19 ottobre 2015, n. 4777, in linea con quanto stabilito dalla Corte costituzionale, ha ritenuto il ristoro di cui all’art. 42-bis T.U. Espropriazioni un indennizzo da fatto lecito, con conseguente giurisdizione in capo al giudice ordinario.

Come è noto, la recente sentenza della Consulta n. 71 del 2015 qualifica, in discontinuità con il passato, il nuovo istituto come una “sorta di procedimento espropriativo semplificato, che assorbe in sé sia la dichiarazione di pubblica utilità, sia il decreto di esproprio, e quindi sintetizza uno actu lo svolgimento dell’intero procedimento, in presenza dei presupposti indicati dalla norma”.

Di recente, la questione relativa alla giurisdizione in materia di indennizzo ex art. 42-bis è stata rimessa alle Sezioni Unite con ordinanza 15816/2015.